Common Interview Questions – PART #2

interview #2

In our last post we shared with you some pieces of advice on how to answer five of the most common interview questions. Let’s look at five more!

  1. What do you consider to be your weaknesses?

Try to use this question to your favor by showing honesty and willingness to solve that particular flaw. Try to list one or two weaknesses that are important aspects of your role, but also show how you have worked hard to get over them.

  1. What is your greatest professional achievement?

Do not be shy when answering this question, use it to show your commitment in your previous position and how you can think outside of the box. Start by giving them some ground context about the task, then describe exactly what you achieved and highlights the result, using numbers or percentages can be very helpful.

  1. Tell me about a challenge or conflict you’ve faced at work, and how you dealt with it.

There is no doubt, everyone reacts differently to a conflict and employers use this question to understand what is your attitude. Again start by describing the context and then show how you dealt with the situation in a diplomatic and productive matter. To conclude, a happy ending is always the best one.

  1. Where do you see yourself in five years?

Be honest and specific, employers simply want to see the position can comply with your future goals. The best way to answer this question is to see where this position could take you and answer along these lines. Be humble, self-conscious about your actual possibilities with company, and be respectful to the person you are talking to (don’t say you see yourself in your interviewer’s role).

  1. What other companies are you having interviews with?

When using this question, employers want to see how serious you are about the industry. Instead of pointing fingers and naming companies, the best bet is to mention one similar characteristic of all jobs you are applying for and which skills and abilities you would like to put in use.

Le domande più frequenti in un colloquio – PARTE #2

interview2 #2.jpg

Nel nostro ultimo post abbiamo condiviso con voi qualche consiglio su come rispondere a 5 delle domande più frequenti durante un colloquio. Vediamone altre 5!

  1. Quali ritiene che siano i suoi difetti?

Volgete questa domanda a vostro favore mostrando onestà e volontà di migliorare. Tentate di elencare uno o due punti deboli che potrebbero emergere nel vostro ruolo, mostrando soprattutto quanto avete lavorato duro per superarli.

  1. Qual è il suo più grande successo professionale?

Non siate timidi, usate questa domanda per dimostrare il vostro impegno nel vostro lavoro precedente e per provare che siete capaci di pensare fuori dagli schemi. Iniziate spiegando il contesto e poi descrivete esattamente ciò che avete realizzato mettendo in evidenza i risultati raggiunti; in questa occasione numeri o percentuali possono essere molto utili.

  1. Mi parli di una sfida o conflitto con cui si è confrontato e mi dica come lo ha affrontato.

Non c’è dubbio, ognuno reagisce in modo diverso ad un conflitto e i datori di lavoro usano questa domanda per cercare di capire quale sia il vostro atteggiamento.  Anche in questo caso iniziate descrivendo il contesto e quindi mostrate come avete affrontato la situazione in modo produttivo e diplomatico. Concludere con un lieto fine è sempre la scelta migliore.

  1. Dove si vede tra cinque anni?

Siate onesti e specifici, i datori di lavoro vogliono semplicemente capire se la posizione rispecchia i vostri obiettivi futuri. Il modo migliore per rispondere a questa domanda è quella di vedere dove questa posizione vi potrebbe portare e rispondere di conseguenza. Sii umile, consapevole delle tue effettive possibilità con l’azienda e rispettoso della persona con cui stai parlando (non dire che ti vedi al suo posto tra qualche anno).

  1. Con quali altre aziende state avendo colloqui?

Con questa domanda un datore di lavoro vuole vedere la vostra serietà. Invece di puntare il dito e dare loro i nomi delle aziende, la cosa migliore da fare è illustrare in che cosa si somigliano i vari posti di lavoro e nominare le qualità e competenze che mettereste in atto in queste posizioni.

Center for Career Services & ​Continuing Education
​John Cabot University 

cropped-jcu_high_res.jpg