Common interview questions – PART #1

interview question #1

Interviews can be scary, especially if it is your first one. Employers can ask you a variety of questions depending on which industry you apply for and they are very critical on how and what you respond. Unfortunately, the truth is there is not one correct answer to any of them. However, if you give some time to think about them and prepare, we can assure you that the experience will be less stressing than you think. Following are some suggestions on how to answer the most common questions asked by employers.

  1. Can you tell me a little about yourself?

This is the most common and probably the most important question in any interview. People often make the big mistake to talk for hours, sharing their complete personal and professional history. Think about it more as a short pitch; choose three main achievements in your life and show how they have prepared you for the specific role you are applying for.

  1. How did you hear about the position?

Another seemingly innocuous question, but again one that can make you stand out from the crowd. In fact, this question can show the employer how much you are connected and knowledgeable about that specific industry and organization, through a network, event or simply how you research and get informed online. Do not be afraid and share with them exactly how, or through whom, you learned about it.

  1. What do you know about the company?

This question can be tricky so make sure you think about it thoroughly. Employers do not want to know word by word what is written on their website. They want to know how much you care and how you fit with their company. Focus on a couple of mission statements or company’s goals and tell them how you believe in them through examples of your personal life.

  1. Why do you want this job?

Well, if you do not know how to answer this question, this position is probably not right for you. Our advice is to identify a couple of main activities you would be performing with this role and then explain why on a personal level they fit your interest and your personality. For example , if you are applying for a public relations position, you should probably be a social and reliable individual.

      5. Why should we hire you?

This is probably the most intimidating question you will be asked during an interview. Now, this is the time to sell yourself and your skills. In your answer, make sure to prove and demonstrate that you can deliver results, that you will fit with the company’s culture, that you are good problem solvers, and, hence, that  they should prefer you to any other candidate.

Le domande più frequenti in un colloquio – PARTE#1

interview questions2 #1.jpg

Un colloquio di lavoro può sembrare spaventoso, soprattutto se è la vostra prima volta. Ci sono un’infinità di domande che un datore di lavoro può porre, le quali variano a seconda del settore e le cui risposte vengono analizzate piuttosto criticamente. Nonostante, non ci sia un unico modo giusto di rispondere, con una preparazione adeguata tale esperienza sarà molto meno stressante di quanto pensiate.

Di seguito vi riportiamo alcuni consigli su come rispondere alle domande più frequenti poste durante un colloquio.

  1. Mi racconti qualcosa su di lei

Questa è la più comune e probabilmente la domanda più importante in un colloquio. Molti fanno spesso l’errore di parlare per ore condividendo tutta la loro storia personale e professionale. Preparate piuttosto un breve discorso scegliendo tre esperienze principali della vostra vita e dimostrate come queste vi hanno preparato per la posizione che vi interessa.

  1. Come è venuta/o a sapere della posizione?

Un’altra domanda apparentemente innocua ma che può farvi spiccare dalla massa. In realtà questa domanda può far capire al datore di lavoro quanto siete informati e quanto conoscete del settore e dell’azienda nello specifico, se siete all’interno di una rete di conoscenze, se avete partecipato ad un evento, oppure semplicemente come fate ricerca e vi informate online.  Non abbiate paura di condividere esattamente come o attraverso chi siete venuti a sapere della posizione.

  1. Cosa sa dell’azienda?

Questa domanda può essere insidiosa quindi assicuratevi di pensarci bene. I datori di lavoro non vogliono sapere parola per parola ciò che è scritto sulla loro pagina web. Vogliono sapere quanto siete adatti alla posizione e quanto siete interessati alla loro azienda. Concentratevi su un paio dei loro obiettivi o missioni aziendali e fate capire loro come impiegate gli stessi valori nella vostra vita personale.

  1. Perché vuole questo lavoro?

Beh, se non sapete come rispondere a questa domanda, questa posizione probabilmente non è giusta per voi. Il nostro consiglio è quello di individuare un paio di attività principali che dovreste svolgere se foste selezionati e spiegate come e perché si adatterebbero perfettamente ai vostri interessi ed alla vostra personalità. Ad esempio, se si sta facendo domanda per una posizione di pubbliche relazioni, bisogna cercare di dimostrare di essere individui socievoli ed affidabili.

  1. Perché dovremmo assumerla?

Questa è probabilmente la domanda più intimidatoria che vi verrà posta durante un colloquio, ma allo stesso tempo vi darà la possibilità di vendere voi stessi e le vostre abilità. Nella vostra risposta dovete assicurarvi di portare evidenza e dimostrazione del fatto che siete capaci di ottenere risultati, che siete adatti alla cultura della società, che siete problem solver e per questo devono preferirvi ad altri candidati.

Center for Career Services & ​Continuing Education
​John Cabot University 

cropped-jcu_high_res.jpg