What You Have to Do Before Turning Into a Senior

It is a common mistake to underestimate how important time is at the beginning of your career. University for three years or a work contract for a year seems to be enough to not to plan or worry about your future. However, exactly in this moment, when everything is set up for your closest future, it is the high time to plan your next steps in the smartest way.

Do not leave everything to the last minute and then regret it. Here are some steps to do before you turn into a senior:

  • Profession: decide who you want to be and where you want to go. Without setting the right direction, you will either get stuck on one place, or at the moment of making a serious decision you will get lost on what to choose, make a mistake, and will be wasting your time and efforts on moving in a wrong direction that does not make you happy or bring success;
  • Personal desires: explore yourself as much as possible. Strengths, weaknesses, skills and interests – all of them determine your perfect job position. However, explore your personality and desires even above that. Are you thinking about trying something new? Go for it, undertake challenges and enjoy it! Until you have time, and before you build a solid career, your risks of losing the gained success are much lower. Try new directions and, who knows, maybe you get so inspired and motivated that you acquire and master new skills, and become a great expert in an absolutely new area;
  • Experience: try how things work in the professional world. University is a great source of knowledge and “food for thoughts”, but what makes you complete as a professional is your solid and diverse hands-on experience. Internships and part-time jobs are ideal ways for you to gradually penetrate into a professional world. Working for only a couple of hours a day, you understand what you CAN, WANT and NEED. Be aware of these three elements, work on yourself before graduating and set the targets. Upon your graduation you will just move directly to the target points without wasting your time, and become the one who loves what he/she does, and does what he/she loves;
  • Network: never forget those who were with you in your teenage times, neither peers nor adults, professors or advisors. Build as wide but relevant network of people as possible, and maintain it strong. These people are the first to understand and support your initiatives, as they have been knowing you and your roots for years.

It is important to focus on your current problems and challenges, but without planning and getting set up your future, you risk to lose a great opportunity just because you are not ready to take it. Drive yourself beyond the limits you have set up, never define only one direction, and do not limit yourself.

Cose da fare prima dell’ultimo anno di università

Un errore molto comune è quello di sottovalutare l’importanza di saper gestire il tempo all’inizio della propria carriera. Avere davanti tre anni di università oppure avere un contratto lavorativo di un anno potrebbe sembrare abbastanza per non preoccuparsi del futuro. Al contrario, invece, è proprio in questo momento in cui il vostro futuro più imminente è già programmato che dovreste iniziare a pianificare i vostri prossimi passi nel modo più chiaro possibile.

Rimandare le decisioni fino all’ultimo momento non è mai la scelta più saggia e spesso ci si può pentire. Di seguito ecco alcuni consigli su cosa dovreste fare prima di arrivare all’ultimo anno di università:

  • Professione: decidete chi volete essere e dove volete arrivare. Senza impostare la giusta direzione, rischiate di rimanere bloccati, di sentirvi smarriti nel momento in cui dovrete prendere una decisione importante, di fare un errore o di perdere tempo ed energie mentre vi muovete in una direzione che non fa per voi, che non vi rende soddisfatti;
  • Desideri personali: guardate dentro voi stessi. Le vostre forze, debolezze, competenze e interessi determinano quale potrebbe essere il vostro lavoro ideale. Dovete però tenere conto soprattutto della vostra personalità e dei vostri desideri. State pensando di provare qualcosa di nuovo? Fatelo e cercate di godervi la sfida! Fino a quando avrete il tempo dalla vostra parte e non avrete ancora costruito una carriera solida, il rischio di perdere il successo che vi siete guadagnati sarà molto più basso. Provate direzioni nuove e magari troverete la giusta motivazione che vi permetterà di acquisire nuove competenze e di diventare esperti in un ambito completamente nuovo;
  • Esperienza: sperimentate come funziona il mondo del lavoro. L’università è una grande fonte di sapere e “cibo per la mente,” ma quello che vi renderà dei professionisti più completi sarà un’esperienza solida, varia e pratica. Gli stage o i lavori part-time sono il modo ideale per farvi gradualmente penetrare nel modo professionale. Lavorare anche solo per un paio di ore al giorno vi permetterà di capire cosa POTETE, VOLETE e di cosa AVETE BISOGNO. Tenete sempre in considerazione questi tre elementi, lavorate su voi stessi prima di laurearvi e stabilite degli obiettivi. Una volta laureati potrete così muovervi verso i vostri obiettivi senza perdere tempo e diventando una persona che ama quello che fa e che fa quello che ama;
  • Network: non dimenticate le vostre vecchie conoscenze, i vostri compagni o i professori. Costruitevi un network ampio e di persone importanti per voi, e cercate di mantenere le relazioni. Queste persone saranno le prime a poter capire e supportare le vostre iniziative, perché sono coloro che vi conoscono meglio e da più tempo.

È importante che vi focalizziate sui problemi e sulle sfide del vostro presente, ma se non cercate di pianificare il futuro rischiate di perdere delle belle opportunità solo perché siete impreparati. Non abbiate paura di spingervi oltre quei limiti che vi eravate dati, non imponetevi un’unica direzione e non limitatevi.

Center for Career Services & ​Continuing Education 
​John Cabot University 

cropped-jcu_high_res.jpg